CONTROCORRENTE – LO STATO DELL’ACQUA IN ITALIA sarà il primo documentario a impatto zero

Il 23 Marzo 2019 dalle ore 12, presso l’Antico Mulino Riseria San Giovanni a Fontanetto Po, in un’area compresa nella Zona di Protezione Speciale IT1180028 “Fiume  Po – tratto vercellese alessandrino” facente parte della Rete Natura 2000, in collaborazione con la Regione Piemonte e l’Ente-Parco, gli autori Claudia Carotenuto e Daniele Giustozzi, con la troupe e i sostenitori del documentario (e chiunque volesse aderire all’evento) pianteranno il corrispettivo arboreo delle emissioni di anidride carbonica prodotte per la realizzazione del docu-film ambientalista.
Nonostante le accortezze e l’attenzione nei confronti dell’ambiente, per la realizzazione di Controcorrente sono stati emessi circa 2613 Kg di CO2 equivalenti. Il calcolo della Carbon Footprint (detta anche “Impronta ecologica”) è stato ultimato da due studenti di Economia dell’ambiente della Cultura e del Territorio dell’Università di Torino e permetterà alla squadra di Controcorrente di compensare quelle emissioni necessarie alla realizzazione di un prodotto cinematografico, rendendo Controcorrente il primo documentario a impatto zero. Non sarà solo il corrispettivo arboreo delle emissioni del documentario ad essere piantato in questa giornata; per l’iniziativa saranno a disposizione ulteriori 200 alberi: prenderà vita in questo modo il Bosco di Controcorrente.
L’evento sarà possibile grazie alla collaborazione e al supporto della Regione Piemonte e dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino. È aperto a chiunque voglia partecipare a una giornata così importante per l’ambiente, nella speranza che possa essere anche un esempio per tutte le produzioni cinematografiche; l’inizio di una nuova tendenza nell’industria della settima arte, che necessariamente per esistere deve produrre emissioni, ma che può iniziare a compensarle.
Controcorrente è un documentario sullo stato dell’acqua in Italia, un reportage on the road, un’inchiesta e una missione ambientalista di una giornalista e di uno studente di Economia dell’ambiente, che attraversano la Penisola per indagare l’aspetto ambientale, economico, politico, sociale e storico dell’acqua.
Un viaggio di andata e ritorno in 15 regioni italiane, documentando altrettante realtà, dai ghiacciai del Piemonte al delta del Po, fino alla terra siciliana martoriata dalla mafia, passando per la laguna di Venezia e i cantieri mai terminati delle dighe calabresi; incontrando, tra gli altri, i ricercatori del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), quelli del CMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici), gli attivisti di Greenpeace e i volontari di Legambiente.
Tutto questo è stato possibile grazie al sostegno di centinaia di persone che hanno creduto nel progetto. Le riprese del documentario sono state finanziate grazie ai fondi raccolti sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso.
La campagna di raccolta fondi, per chi volesse sostenere il progetto, è aperta al seguente link: ​https://www.produzionidalbasso.com/project/controcorrente/
Al momento il documentario è in fase di montaggio e uscirà a giugno. Una volta ultimato, le emissioni derivanti dalla post-produzione saranno compensate in un secondo evento.

Informazioni:
Claudia Carotenuto 3391444972
Daniele Giustozzi 3297923242
Mail: ​controcorrentedoc@gmail.com
Facebook e Instagram: @controcorrentedoc

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca