La Zona di Protezione Speciale (ZPS) “Risaie Vercellesi”, paradiso di uccelli e acque. Livorno Ferraris, 13 dicembre 2018

La Zona di Protezione Speciale (ZPS) “Risaie Vercellesi”, paradiso di uccelli e acque. Livorno Ferraris, 13 dicembre 2018.

  • La ZPS IT1120021 “Risaie vercellesi” gestita dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino, è una porzione della pianura risicola di grande importanza a livello nazionale ed europeo per l’elevata presenza di avifauna.
  • L’area è oggetto di studio nell’ambito del Progetto Life NETproNET, coordinato dalla Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli), pensato per creare una rete di volontari in grado di contribuire, con azioni concrete, alla gestione dei siti della Rete Natura 2000, luoghi di natura tra i più preziosi del nostro Paese. Si tratta di un nuovo modello di azione condivisa e partecipata, fondata sui Gruppi Locali di Conservazione (GLC) composti da soggetti volontari impegnati nel monitoraggio e nella sorveglianza di un selezionato numero di siti appartenenti alla Rete Natura 2000, in stretta collaborazione con gli Enti di gestione. I volontari adeguatamente formati (studenti universitari delle facoltà ambientali delle Università prossime ai Siti selezionati, residenti e birdwatchers), sono impegnati anche in attività di sensibilizzazione della cittadinanza: un altro obiettivo del progetto, infatti, è di far conoscere alle comunità locali l’importanza della Rete Natura 2000.
  • La gestione della ZPS “Risaie vercellesi” è occasione per un confronto con i diversi soggetti istituzionali e i portatori di interessi, per attuare un processo di collaborazione su azioni di gestione e conservazione, da cui possa scaturire la tutela e la valorizzazione del territorio.
  • E’ in questo contesto che si inserisce l’incontro La Zona di Protezione Speciale (ZPS) “Risaie Vercellesi”, paradiso di uccelli e acque, che si terrà al MAVO – Museo archeologico del Vercellese orientale in via Roma 1 – Livorno Ferraris (VC) il prossimo 13 dicembre 2018.

 

Programma
ore 16.00 saluti iniziali e avvio dei lavori: Stefano Corgnati, Sindaco di Livorno Ferraris e Franco Bove, Presidente dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino
É stato invitato Carlo Riva Vercellotti, Presidente della Provincia di Vercelli
ore 16.15 La ZPS “Risaie vercellesi” e il progetto LIFE Net pro Net “Una rete di volontari per la rete Natura 2000”, coordinato dalla LIPU – Giovanni Soldato, LIPU – Area conservazione della Natura
ore 16.45 L’Ente-Parco come gestore della Rete Natura 2000 presentazione di attività svolte e  idee per il futuro – Dario Zocco, Direttore dell’Ente di gestione Aree protette del Po vercellese-alessandrino
ore 17.00 Il progetto Europeo WETNET: il contratto di Area Umida delle Risaie Vercellesi – Piero Gaetano Vantaggiato, Provincia di Vercelli
ore 17.15 La tutela dell’ambiente acquatico e della biodiversità in risaia – Enrico Rivella, ARPA Piemonte
ore 17.30 Opportunità offerte dal Piano di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020 per la biodiversità delle risaie e la riqualificazione del paesaggio – Enzo Gianni Pili, Regione Piemonte, Direzione Agricoltura
ore 17.45 Nuovi obiettivi per le aziende agricole in Rete Natura 2000, esempi concreti del territorio
Renato Petrini, Cascina Spinola – Alice Cerutti, Cascina Oschiena
ore 18.00 La testuggine palustre può diventare “testimonial” del miglioramento della qualità del territorio? – Riccardo Cavalcante, Centro Emys Piemonte
ore 18.15 La Strada del riso vercellese di qualità come “vetrina” per il territorio, presentazione delle attività – Giovanni Bodo, Associazione Strada del riso vercellese di qualità
ore 18.30 discussione sugli argomenti dell’incontro e proposte

SCARICA LA LOCANDINA

Informazioni:
Aree protette del Po vercellese-alessandrino – tel. 0142.457861
e-mail sportello@parcodelpo-vcal.it
sito internet: www.parcodelpo-vcal.it

 

**********************************************************************************************

 

La normativa vigente identifica come “Ente di gestione delle aree protette del Po vercellese-alessandrino” un ente strumentale della Regione Piemonte piuttosto complesso e articolato, derivante dalla legge regionale 3/8/2015, n. 19 che ha parzialmente modificato la L.R. 29/6/2009, n. 19 «Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità». Questo Ente gestisce, in piccola parte direttamente e in gran parte indirettamente, 12 aree protette: 8 sono Riserve naturali inserite nel Sistema delle Aree protette della Fascia fluviale del Po – Isola Santa Maria, Ghiaia Grande, Sponde fluviali di Casale Monferrato, Confluenza del Sesia e del Grana e della Garzaia di Valenza, Bric Montariolo, Boscone, Confluenza del Tanaro, Castelnuovo Scrivia – che interessano i comuni di Verrua Savoia (in provincia di Torino), Crescentino, Fontanetto Po e Trino (in provincia di Vercelli), Moncestino, Camino, Morano sul Po, Pontestura, Casale Monferrato, Frassineto Po, Valmacca, Bozzole, Valenza, Pecetto di Valenza, Bassignana, Alluvioni Cambiò, Isola Sant’Antonio e Castelnuovo Scrivia (in provincia di Alessandria); un’altra è la Riserva naturale del Torrente Orba, che interessa i comuni di Bosco Marengo, Capriata d’Orba, Casalcermelli e Predosa (tutti in provincia di Alessandria); a queste si aggiungono la Riserva naturale della Palude di San Genuario, il Parco naturale del Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino e la Riserva naturale di Fontana Gigante (poste in sequenza da ovest a est e incastonate nel mosaico delle risaie vercellesi), che interessano i comuni di Crescentino, Fontanetto Po, Tricerro e Trino. Quasi tutte le aree protette elencate, con l’eccezione di quella del Torrente Orba, sono associate a un’Area Contigua esterna che funge da raccordo urbanistico con il territorio circostante.

L’Ente-Parco gestisce anche 3 Siti di Importanza Comunitaria (SIC), 7 Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e 5 Zone di Protezione Speciale (ZPS) facenti parte della Rete Natura 2000, che si sovrappongono in buona parte alle aree protette e alle aree contigue poc’anzi citate.  
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca