NATALTREKKING – Trekking urbano a Casale Monferrato IV edizione – domenica 9 dicembre 2018 – ore 14.30

NATALTREKKING – Trekking urbano a Casale Monferrato
IV edizionedomenica 9 dicembre 2018 – ore 14.30

Torna “NatalTrekking” passeggiata culturale promossa dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino, giunta alla sua quarta edizione. Nel pomeriggio di domenica 9 dicembre, alle ore 14.30, si partirà dalla sede operativa dell’Ente-Parco, in Viale Lungo Po Gramsci 10, dove sarà possibile osservare le belle immagini della mostra “Bee active! Alla scoperta delle api”, realizzata dal consorzio nazionale CONAPI.
L’avvio della passeggiata, condotta da Anna Maria Bruno, seguirà il corso del Po, lungo il viale che lo costeggia, per giungere poi in via Garibaldi e fare tappa presso l’associazione culturale giapponese Yamato, dove Shozo Koike illustrerà riti, usi e costumi del periodo natalizio in quella realtà così lontana.
Un salto nella tradizione del presepe sarà il passaggio successivo, che prevede l’ingresso dalla chiesa di Santa Caterina, gioiello barocco della città, nei cui spazi è allestita Passione Presepi”, promossa dall’Associazione Santa Caterina ONLUS. Vi sono esposti presepi artigianali di Gianni Pasino e Pier Luigi Pilotti, affiancati dalle collezioni di presepi dal mondo di Emanuela Urban e Massimo Monzeglio, per un totale di oltre 200 scene presepiali.
Lasciato il centro cittadino, la passeggiata condurrà nella chiesa di S. Antonio per osservare il polittico di Gandolfino da Roreto dedicato alla Genealogia della Vergine, pittore astigiano che ha operato tra fine Quattrocento e inizio Cinquecento, il cui catalogo dei dipinti colpisce per l’elevato numero di opere (cinque sono quelle a noi pervenute) raffiguranti questo particolare tema della Sacra Parentela.
A conclusione del pomeriggio, tornati nel cuore della città, sarà possibile salire sulla torre civica per godere del panorama cittadino illuminato dalle luci natalizie (salita consentita a gruppi di 15 persone per volta).

Il ritrovo è fissato per le ore 14.30 davanti alla sede operativa dell’Ente-Parco, in Viale Lungo Po Gramsci, 10 – Casale Monferrato  (a fianco del Società Canottieri).
La partecipazione è libera e gratuita e l’iniziativa si svolgerà anche in caso di pioggia.

Informazioni:
Aree protette del Po vercellese-alessandrino – tel. 0142.457861
e-mail sportello@parcodelpo-vcal.it
oppure 348.2211219 – e-mail: chebisa@virgilio.it
sito internet: www.parcodelpo-vcal.it

**********************************************************************************************
La normativa vigente identifica come “Ente di gestione delle aree protette del Po vercellese-alessandrino” un ente strumentale della Regione Piemonte piuttosto complesso e articolato, derivante dalla legge regionale 3/8/2015, n. 19 che ha parzialmente modificato la L.R. 29/6/2009, n. 19 «Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità». Questo Ente gestisce, in piccola parte direttamente e in gran parte indirettamente, 12 aree protette: 8 sono Riserve naturali inserite nel Sistema delle Aree protette della Fascia fluviale del Po – Isola Santa Maria, Ghiaia Grande, Sponde fluviali di Casale Monferrato, Confluenza del Sesia e del Grana e della Garzaia di Valenza, Bric Montariolo, Boscone, Confluenza del Tanaro, Castelnuovo Scrivia – che interessano i comuni di Verrua Savoia (in provincia di Torino), Crescentino, Fontanetto Po e Trino (in provincia di Vercelli), Moncestino, Camino, Morano sul Po, Pontestura, Casale Monferrato, Frassineto Po, Valmacca, Bozzole, Valenza, Pecetto di Valenza, Bassignana, Alluvioni Cambiò, Isola Sant’Antonio e Castelnuovo Scrivia (in provincia di Alessandria); un’altra è la Riserva naturale del Torrente Orba, che interessa i comuni di Bosco Marengo, Capriata d’Orba, Casalcermelli e Predosa (tutti in provincia di Alessandria); a queste si aggiungono la Riserva naturale della Palude di San Genuario, il Parco naturale del Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino e la Riserva naturale di Fontana Gigante (poste in sequenza da ovest a est e incastonate nel mosaico delle risaie vercellesi), che interessano i comuni di Crescentino, Fontanetto Po, Tricerro e Trino. Quasi tutte le aree protette elencate, con l’eccezione di quella del Torrente Orba, sono associate a un’Area Contigua esterna che funge da raccordo urbanistico con il territorio circostante.

L’Ente-Parco gestisce anche 3 Siti di Importanza Comunitaria (SIC), 7 Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e 5 Zone di Protezione Speciale (ZPS) facenti parte della Rete Natura 2000, che si sovrappongono in buona parte alle aree protette e alle aree contigue poc’anzi citate.  
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca