PARCHI DA GUSTARE – incontro con ristoratori e produttori a Casale Monferrato il 19 dicembre 2018

Parchi da Gustare – incontro con ristoratori e produttori a Casale Monferrato il 19 dicembre 2018.

L’incontro è promosso dalla Regione Piemonte per presentare e diffondere nel territorio dei Comuni delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino, il progetto “Parchi da Gustare”. Il coinvolgimento diretto degli operatori turistici del settore ristorativo e dei produttori locali è finalizzato a proporre il loro inserimento nel progetto del prossimo anno.
Parchi da Gustare è l’iniziativa ideata dalla Regione Piemonte – Settore Biodiversità e Aree Naturali che coinvolge le Aree protette e i loro enti di gestione; è pensata per valorizzare e preservare il ricco patrimonio di sapori e saperi che rispecchiano la tradizione e l’ambiente da cui provengono.
Parchi da Gustare è stata avviata nel 2015 attraverso una ricognizione e un censimento dei prodotti tipici dei parchi piemontesi, accompagnato dall’indicazione dei produttori presso i quali poterli acquistare e dei ristoratori dove si possono gustare.
L’appuntamento è per mercoledì 19 dicembre 2018 alle ore 9.30 presso la sede operativa dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino (viale Lungo Po Gramsci 10 – Casale Monferrato).
L’incontro ha l’obiettivo di valutare l’impatto e i risultati di Parchi da Gustare 2018 e di discutere il protocollo di adesione e il piano di comunicazione dell’edizione 2019, facendo emergere le necessità e gli ambiti di crescita. Per questo è stato organizzato un momento formativo per rendere più efficienti gli strumenti di comunicazione digitale di ogni azienda partecipante.

Qui di seguito l’ordine del giorno:

  • analisi dell’andamento dell’edizione 2018 e discussione del piano di comunicazione 2019;
  • analisi del prodotto bandiera e suoi possibili usi per raccontare il territorio, tramite i canali di comunicazione;
  • condivisione della bozza del protocollo di adesione all’edizione 2019;
  • formazione sull’utilizzo dei canali social (Facebook e Instagram);
  • formazione per la creazione di brevi video stories o dirette Facebook.

Per approfondire: http://www.piemonteparchi.it/cms/index.php/parchidagustare
Per motivi organizzativi è gradita la conferma della partecipazione, via e-mail, entro il 18 dicembre 2018 scrivendo a sportello@parcodelpo-vcal.it o contattando il numero telefonico 0142 457861.

Informazioni:
Aree protette del Po vercellese-alessandrino – tel. 0142.457861
e-mail sportello@parcodelpo-vcal.it
sito internet: www.parcodelpo-vcal.it

********************************************************************************************** 

La normativa vigente identifica come “Ente di gestione delle aree protette del Po vercellese-alessandrino” un ente strumentale della Regione Piemonte piuttosto complesso e articolato, derivante dalla legge regionale 3/8/2015, n. 19 che ha parzialmente modificato la L.R. 29/6/2009, n. 19 «Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità». Questo Ente gestisce, in piccola parte direttamente e in gran parte indirettamente, 12 aree protette: 8 sono Riserve naturali inserite nel Sistema delle Aree protette della Fascia fluviale del Po – Isola Santa Maria, Ghiaia Grande, Sponde fluviali di Casale Monferrato, Confluenza del Sesia e del Grana e della Garzaia di Valenza, Bric Montariolo, Boscone, Confluenza del Tanaro, Castelnuovo Scrivia – che interessano i comuni di Verrua Savoia (in provincia di Torino), Crescentino, Fontanetto Po e Trino (in provincia di Vercelli), Moncestino, Camino, Morano sul Po, Pontestura, Casale Monferrato, Frassineto Po, Valmacca, Bozzole, Valenza, Pecetto di Valenza, Bassignana, Alluvioni Cambiò, Isola Sant’Antonio e Castelnuovo Scrivia (in provincia di Alessandria); un’altra è la Riserva naturale del Torrente Orba, che interessa i comuni di Bosco Marengo, Capriata d’Orba, Casalcermelli e Predosa (tutti in provincia di Alessandria); a queste si aggiungono la Riserva naturale della Palude di San Genuario, il Parco naturale del Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino e la Riserva naturale di Fontana Gigante (poste in sequenza da ovest a est e incastonate nel mosaico delle risaie vercellesi), che interessano i comuni di Crescentino, Fontanetto Po, Tricerro e Trino. Quasi tutte le aree protette elencate, con l’eccezione di quella del Torrente Orba, sono associate a un’Area Contigua esterna che funge da raccordo urbanistico con il territorio circostante.

L’Ente-Parco gestisce anche 3 Siti di Importanza Comunitaria (SIC), 7 Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e 5 Zone di Protezione Speciale (ZPS) facenti parte della Rete Natura 2000, che si sovrappongono in buona parte alle aree protette e alle aree contigue poc’anzi citate.  
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca